31 ottobre 2008

Il sogno della grande Onda Quantica

Sfogo dell'inconscio o messaggio profondo della coscienza? A chi studia il mondo onirico il sogno della grande onda è da tempo ben noto. Si tratta di un esperienza ricorrente che da anni "tormenta" un numero incredibile di persone. Chi lo ha fatto sa di cosa parlo. Sia pur sporadicamente, il sogno della grande onda, è qualcosa che mi capita tutt'ora e che ho sperimentato fin da piccolo.

Generalmente conserva le stesse caratteristiche: mi trovo su di una spiaggia, in una situazione di quiete, è giorno e solitamente noto la presenza di altre persone; improvvisamente la mia calma viene turbata dal repentino formarsi di un "muro d'acqua" gigantesco che si avvicina sempre più. L'acqua diventa scura e l'onda, alta centinaia di metri, non lascia presagire nessuna possibilità di scampo; la sorte di chi è sulla spiaggia come me è inesorabile ma pare che mi sia accorto solo io della drammaticità del fatto. Sento di non poter sfuggire all'evento e la mia impotenza mi sconvolge ma non è vero e proprio panico. Tuttavia mi sento affascinato dal fenomeno che si sviluppa lungo tutto l'orizzonte. Non appena il timore per la sopravvivenza cresce e tento di scorgere una qualsiasi via di fuga, avviene il risveglio. Consultandomi con altre persone e approfondendo, ho capito col tempo che l'onda rappresenta effettivmente qualcosa di grande. Esistono varie ipotesi molto interessanti. L’acqua nei sogni è simbolo dell’inconscio e del mondo emotivo e l’onda è rappresentazione di una grande quantità di energia che ha bisogno di essere liberata.

Per qualche strizzacervelli la spiegazione di questa visione risiede nell'incapacità riconosciuta a risolvere o controllare certe situazioni della propria vita lasciandosi sopraffare dagli eventi. Ma come è possibile, visto che oggigiorno sono in molti a sentirsi inadeguati e incapaci, che questo "sogno collettivo" sia riservato solo ad alcuni soggetti? Chi si occupa di simbolismo asserisce che l'onda del mare può avere a che fare sia con il movimento ritmico della forza vitale, sia con quello emozionale. In questo senso, l'ostacolo rappresentato dall'acqua funziona come una sorta di situazione limite che costringe a considerare con maggiore attenzione il significato delle proprie esperienze. Portatrice di crisi ma anche di nuovi equilibri insomma. Si tratta forse di un'imminente presa di coscienza? Il suddetto limite rappresenterebbe, per alcuni, il giungere di una verità schiacciante che rivoluzionerà le nostre vite come il tanto bramato contatto con altre civiltà. Curiosa la spiegazione dell'esperto di abduction Corrado Malanga, il quale spiega che questo sogno non rappresenta la venuta di alieni liberatori (come ribadito dalle sue teorie in proposito), ma indica, invece, un profondo stato di inadeguatezza dell’uomo moderno di fronte alla globalizzazione voluta dai nostri governanti, che sono giudicati, dal nostro inconscio collettivo, disonesti ed incapaci. Il sogno dell’onda fa pertanto parte di una particolare categoria di sogni, detti catastrofici, a cui appartengono alcune varianti presenti nel mondo onirico degli addotti, ma che, direttamente, nulla hanno a che fare con le loro esperienze di reale abduction.

Personalmente trovo più centrata l'idea di chi collega la natura di certi sogni ricorrenti alla sensibilità individuale e al grado di evoluzione interiore. Se questo simbolo viene proposto a numerose persone ripetutamente nel corso di una vita mentre ad altre viene negata l'esperienza, cosa significa? Dopotutto è attraverso i sogni che la Mente Universale comunica con l'inconscio, e ciò avviene per mezzo di simboli e metafore; così come è anche vero che il linguaggio archetipico possiede una vasta simbologia la cui complessità di lettura (conscia) è relativa alla capacità di comprensione di chi osserva. Sarebbe quindi del tutto inefficace comunicare una certa informazione a chi comunque non potrebbe assimilarla o interpretarla. Nonostante le variabili riscontrate nel sogno dell'onda, la sensazione costante in chi la "vede" è la certezza che tutto verrà travolto da questa forza. Preferisco pensare, come molti intuiscono, che si tratti della capacità di percepire il messaggio proveniente dall'altro lato del "velo" che preannuncia l' Onda Quantica che presto investirà il pianeta e accompagnerà il nostro salto evolutivo. Un evento dagli effetti inimmaginabili che apporterà radicali cambiamenti fisici e spirituali. Se realmente fosse così, allora, potrebbe essere l'ennesimo invito a prepararsi, a lasciare andare tutto ciò che ci vincola alle vibrazioni inferiori, scrollandoci di dosso le vecchie credenze limitanti come conseguenze della dualità che anima questa nostra dimensione, prima che giunga la nuova grande energia che ci porterà in uno stato dimensionale più elevato e privo di inutili contraddizioni. La metamorfosi è alle porte... Meditate gente... Meditate!

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

10 commenti:

2012lafine.it ha detto...

Ciao Noisyhush. Probabilmente se hai visto Mistero la settimana scorsa avrai notato che parlavano anche del sogno della grande onda.
Io ho un blog sul 2012 e abbiamo commentato la puntata, volevo dirti, sperando che ti faccia piacere, che abbiamo linkato questo tuo post proprio come un esempio, una testimonianza, del sogno della grande onda.
Ecco l'articolo di cui ti ho parlato: 2012: la Fine del Mondo? - Commento a Mistero e testimonianza di un sognatore della grande onda

Laurac ha detto...

Ciao, a me è capitato una volta di fare questo tipo di sogno. Ero in una specie di cabina, sulla spiaggia. Non ho visto arrivare l'onda, il muro d'acqua, ma in un attimo sono stata quasi sommersa. A questo punto non mi sono svegliata, ma ho cominciato a vagare, trasportata dall'acqua torbida. Intorno avevo il disastro di uno tsunami, capanne distrutte. E alla fine del racconto la chicca: l'ho sognato un paio di notti prima del terremoto de L'Aquila. In realtà la cosa più spaventosa è stata questa.

Tintarella di... Luna ha detto...

Ho fatto il tuo stesso identico sogno(non cambia una virgola) due giorni fa ed è da due giorni che sto leggendo di tutto e non riesco a pensare ad altro, ma stranamente non avverto sensazioni negative.Il mio sogno termina diversamente, riesco a salire su di un muretto e mi rallegro del fatto che l'acqua dell'onda non mi ha neppure sfiorato.Non sono neppure un pò bagnata.Molte persone attorno a me sono state travolte e io riesco a ritrovare mia madre, sopravvissuta anche lei, ma in tutto ciò non c'è un vero e proprio panico o terrore.Sta notte ho rifatto il sogno dell'onda ma era diverso.

Noisyhush ha detto...

L'onda rappresenta quasi certamente il cambiamento che dovremo affrontare, il passaggio alla nuova coscienza. Trovarcisi in mezzo, di fronte o osservarla da lontano forse indica l'approccio che si avrà nel momento in cui si manifesterà quest'opportunutà. Mi auguro che la vedano in molti e che il suo simbolismo venga colto da più persone possibile.

Warrior of Light ha detto...

Sono sempre stato appassionato fin da piccolo ad argomenti come alieni...universo...stelle...l'ho sentita sempre un po casa mia quella luce che di notte mi scalda il cuore...eppure io non sono onde...magari avrò un altro destino chissà...qualunque esso sia....lo affronterò con dignità...

Noisyhush ha detto...

Carissimo , sei già indubbiamente dalla parte giusta anche se non sogni l'onda. Certi sogni ricorrenti e dal potente simbolismo sono messaggi atti a risvegliare, sono leve, pressioni, comunque tu le voglia chiamare, che hanno lo scopo di scuotere e riportare sulla giusta via. Tu probabilmente non ne hai bisogno, sei già in carreggiata. La tua vita è una profezia che si autorealizza, resta focalizzato e nutri sempre questa tua sensibilità. Un caro saluto

Dandy ha detto...

Io ormai sono anni che faccio sempre questo sogno a distanza di poco tempo.
Quello che noto però è che alla fine riesco sempre a salvarmi e salvare le persone che sono con me, mentre per il resto della gente non posso fare nulla. Quello che più mi far star male è che sono consapevole dell'arrivo dell'onda ma penso subito a scappare senza avvertire nessuno. Questa notte sono riuscito a salvare mia madre.
Comunque io non mi sveglio come succede ad altri ma vivo tutto il sogno finchè l'onda non si esaurisce.

Serena Asia ha detto...

io ho sognato la grande onda per ben due volte in un anno, ovvero nell' ultimo.... ero sempre in alto, molto lontano dal mare , o almeno penso e spero sia molto lontano dal pericolo del mare di Trieste... per fortuna mia...abito sempre in alto, in periferia.... e l ultima casa , ovvero quella in cui sto...e starò fino alla fine e sita in alto e sopra una grande vallata...( cosìcchè ... quando arriverà...si incanalerà nella vallata formando un fiume e non salirà su da me ) l onda per fortuna non mi ha mai fatto morire...anzi...sfiorava le mie finestre e non distruggeva la mia casa...devo dire la verità....sento che questa onda sta per arrivare... e scruto sempre il mare...il golfo di Trieste.... con la paura che un giorno vedrò alzarsi il mare....col pensiero rivolto ai miei parenti che se ne stanno giù in città...e con la speranza ...di poterli poi rivedere...., nel primo sogno....tutto era distrutto... poco era rimasto.... nel secondo... la fine non l ho vista ma l ho immaginata.... e non ho voglia di scriverla.... ma io e mio figlio ci siamo salvati...con i miei animali...

Wally Leaf ha detto...

io sono da quasi un anno ormai ossessionata da questo sogno...tutto comunque è iniziato con l'avere una paura inspiegabile delle onde e quindi credevo di sognare l'onda per questo motivo..però adesso la sogno spessissimo, credo almeno due volte al mese...la maggior parte delle volte sono all'ultimo piano di una casa sulla spiaggia e mi salvo, so di avere paura ma capisco di riuscire a salvarmi...poco prima dell'arrivo dell'onda però non riesco a ricordare mai la fine del sogno...

Noisyhush ha detto...

@ Wally Leaf,
carissima, io non credo che esista una fine al sogno, o meglio, non credo che sia da intendere come una sorta di film da cui ci si deve aspettare un particolare finale con i relativi titoli di coda. La sensazione che ti resta è quello che conta. Vedi, il simbolismo di un sogno "lavora" su certe parti di te e ciò che ti lascia di riconoscibile è solo questa certezza, la salvezza. L'Onda spazza via la "vecchia energia", pulisce, rinnova... la tua certezza è il finale, finale che, sono certo, coinciderà con un nuovo inizio, per te e per tutti coloro che la vedono. Un nuovo capitolo, chissà, forse qualcosa che contribuirai a scrivere anche tu! Ovviamente è un'ipotesi, ma se ti piace puoi prenderla come interpretazione. In ogni caso stai tranquilla! Un caro saluto