8 giugno 2009

Scie chimiche: diffondi le informazioni

Grazie al lavoro appassionato di alcuni ricercatori, la divulgazione delle informazioni necessarie a comprendere meglio il fenomeno delle scie chimiche è ormai giunta a un buon livello anche in Italia. La conoscenza non si acquisisce con la passività, con la lettura sommaria delle opinioni altrui o con la visione frettolosa dei documenti sparsi nella rete, ma diventando attivi, osservando il cielo quotidianamente con la giusta apertura mentale, comparando i dettagli attuali con i ricordi del passato e con i risultati ottenuti da chi oggi sta studiando e denunciando in modo serio e critico questo sfacciato e criminoso progetto. Il fenomeno delle scie chimiche affonda le sue radici in un più ampio è assai complesso piano rivolto al controllo globale, ha molteplici fini e assimilarne i particolari può richiedere una discreta dose di coraggio e lucidità. L'unica arma vincente contro un simile sopruso è una popolazione informata, consapevole e soprattutto unita.

Segue un accurato documento (presentazione e dossier) prodotto dal fisico Corrado Penna in cui si analizzano anomalie, caratteristiche, cause ed effetti delle scie chimiche. Si consiglia vivamente un'attenta lettura e la diffusione per mezzo dell'apposito banner.

Dalla scienza marcia alle scie chimiche
"Da utilizzare e diffondere come strumento per fare aprire gli occhi alla gente, nella speranza che non si limitino a preoccuparsi della salute sul piano fisico, ma che colgano alla lunga anche il significato più profondo di questi tempi critici e dei segni tangibili del male che ci sovrasta."
Corrado Penna

Copia il banner sul tuo sito e linkalo all'indirizzo: http://scienzamarcia.altervista.org/ppt.html

(360x133)

(234x87)

(180x67)



Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

2 commenti:

pro sa defenza sotziali ha detto...

io qui in sardegna tutti i giorni vedo ste strisce e tutte ste nubi che non sono più nubi ma sono delle specie di pennellate innaturali, è assurdo tutto ciò, bisogna fare qualcosa per bloccarli

vaturu
http://sadefenza.blospot.com

Noisyhush ha detto...

La Sardegna nn è esclusa dal progetto di controllo climatico e mentale che adopera le scie chimiche. L'informazione sarà la base per comprendere il problema, i fatti verranno da se. Un caro saluto