16 febbraio 2009

Censura su internet e "armi di distrazione di massa"


La Rete, per ragioni meramente tecniche, è il solo media sfuggito alla smania di controllo dell'arcinoto potere elitario e questo ha sempre rappresentato un serio limite per l'avanzamento dell'oscuro progetto in corso. Progetto che qualcuno vorrebbe attuare senza complicazioni, strisciando silenzioso, grazie al frastuono del tanto celebrato "dio televisore". La questione ha assunto carattere di urgenza e i tentativi di "zittire" la rete sono già stati diversi. La proposta di legge è pronta. Il pretesto generale è quello di bloccare la diffusione di pensieri e filmati volti a fomentare disordine sociale e a istigare violenza. Come se, il prodotto dell'idiozia di qualche "smanettone deviato" disperso nel mare magnum della blogosfera, potesse minacciare il comune buon senso o influenzare più dei palinsesti televisivi a cui ci hanno abituati.

10 febbraio 2009

Autismo: la lotta di Rimland e gli inganni dell'F.D.A.

Articolo del Prof. Corrado Penna.

Ho già descritto, in un articolo precedente, come disintossicarsi dal mercurio può portare ad arrestare il progresso di una malattia ufficialmente “inesorabile e progressiva” come la sclerosi multipla.

Adesso, grazie alla segnalazione del responsabile del blog vaccinazinieautismo (che mi ha aiutato moltissimo nella stesura del presente articolo) ho scoperto una storia simile: bambini sofferenti di autismo (malattia ufficialmente inguaribile) che vengono disintossicati dal mercurio e da altri metalli pesanti, aiutati a riparare i danni correlati a questa intossicazione (candidosi e disbiosi, danni al sistema gastrointestinale ed immunitario, etc.), sottoposti a particolari terapie di sostegno psicologico-comportamentale, e finalmente recuperati ad una vita più o meno normale, a volte con risultati ottimi di piena guarigione.

9 febbraio 2009

La fine di un tormento

Il controverso caso Englaro, con tutti i risvolti mediatici e politici che ha acquisito in questi mesi, si è concluso in modo assai rapido e inaspettato. Un caso che ha sollevato numerose perplessità per diverse ragioni etiche e costituzionali. A scuotere l'opinione pubblica sono state anche le dichiarazioni del padre Beppino Englaro, certo che Eluana, prima dell'incidente del gennaio 1992, pienamente capace di intendere e di volere, avesse espresso la volontà di non subire alcun tipo di accanimento terapeutico nell'eventualità di un simile incidente.

2 febbraio 2009

Ordine Esecutivo 11110

Un coraggioso tentativo per contenere il debito pubblico e ridimensionare lo strapotere bancario fu fatto dal celeberrimo John Fitzgerald Kennedy, 35° presidente USA. Tentativo che ha preoccupato il sistema bancario americano al punto da prendere quei "seri provvedimenti" di cui tutti conoscono gli sviluppi. Si rammenta che a causa della questione monetaria, vennero assassinati sette presidenti statunitensi: quattro con armi da fuoco e tre per avvelenamento. Nessuno dei successivi presidenti ha ripreso in considerazione questo emendamento, mai formalmente abrogato, forse suggestionati dalla forza di un messaggio così efficace: "guai a chi tocca la Federal Reserve!".