11 aprile 2012

La dura legge del Karma


L'argomento che a breve esamineremo è quanto di più affascinante e complicato si possa trattare al fine di svelare gli elementi che contribuiscono all'evoluzione umana. Ho accennato spesso al karma (dal sanscrito: "atto", "azione", "compito", "obbligo") assimilandolo ad una spinta emozionale e mentale proveniente dal passato che condiziona il presente; qualcosa da "sconfiggere", anche se sarebbe più corretto dire "ammorbidire". Perchè è il karma che ci fa dimenticare chi siamo in realtà fornendoci una visione che ci induce all'autoconfinamento, è il karma che ci obbliga a subire, nel bene e nel male, le conseguenze delle nostre azioni indirizzandoci verso un percorso anzichè un altro, spesso caratterizzando le nostre esperienze di vita con temi specifici e ricorrenti che rimandano ad eventi dolorosi. Possiamo anche intenderlo come un principio riequilibratore, come un meccanismo di protezione, o ancora, come una forza impersonale che sospinge e crea opportunità, ma sarebbe semplicistico ridursi a questo. Solitamente se ne parla poco e male, affronteremo pertanto il tema in modo un po' più approfondito, poichè conoscere le regole del gioco rende indubbiamente il gioco più interessante.